IL WEEK-END DI HOUSE OF CARDS 4

Nella notte fra il 4 ed il 5 marzo, alle ore 24.oo, è stata rilasciata la quarta stagione di House of Cards, praticamente in contemporanea con gli Stati Uniti. In Italia la serie vede coinvolti più protagonisti: Netflix, la casa di produzione, Sky, la rete di rilascio nel nostro paese e (forse) di nuovo Netflix, a caccia dei diritti di riproduzione.

CcvUr2BWwAAGuV7

La serie con protagonista Kevin Spacey (qui informazioni sulla trama) è una delle prime e principali produzioni allestite da Netflix. Il quarto capitolo di House of Cards arriva dopo tre stagioni composte da 13 di 55 minuti l’uno, rilasciate ogni mese di febbraio dal 2013, tutte con ottimi ascolti ed alto gradimento di critica. Il soggetto della serie è un adattamento dell’omonima miniserie televisiva prodotta dalla BBC nel 1990 ed a sua volta basata sull’omonimo romanzo di Michael Dobbs. Come Netflix ha abituato i suoi abbonati, la serie è stata rilasciata completamente, ossia tutti gli episodi che la compongono sono stati messi in rete contemporaneamente. A connotare nettamente la quarta stagione è il suo parallelismo alla storia contemporanea USA, tanto nella serie quanto nella realtà è infatti in atto la corsa alle presidenziali, come riportato nel seguente articolo. Il protagonista, Frank Underwood, si pone come un diretto competitor di Hilary Clinton e Donald Trumph, avendo allestito anche un vero e proprio sito con tanto di gadget e media kit scaricabili (www.fu2016.com).

Altra vera novità consiste nella modalità di trasmissione studiata per il nostro paese, una modalità inedita. I diritti italiani di House of Cards sono stati acquisiti da Sky; nel caso delle tre stagioni precedenti, la pay tv ha distribuito le puntate a cadenza settimanale su Sky Atlantic. Tuttavia, per il quarto capitolo, la pay tv di Murdoch, ha studiato un calendario particolare. Tutta la serie è stata resa disponibile su Sky Atlantic in lingua originale alla mezzanotte del 5 marzo, ovvero a brevissima distanza dal rilascio statunitense ed all’ingresso nel week-end. L’esperienza di fruizione del pubblico così costituita si presenta in tutto e per tutto simile a quella offerta da Netflix, palesemente orientata al binge-watching. Parallelamente, per gli spettatori partiottici ed abituati all’appuntamento settimanale, Sky Atlantic trasmetterà due episodi della serie doppiata ogni mercoledì, dal 9 marzo alle ore 21.00.

Beffati, invece, gli abbonati italiani di Netflix, i quali non potranno godersi House of Cards tramite il portale della casa di produzione che ha realizzato la serie. A tal proposito, però, sono in arrivo delle novità, come si può leggere in questo articolo. La foto di una lettera riportata in un tweet sul profilo ufficiale dello show dichiara, infatti, l’intento del protagonista della serie di tornare sulla sua piattaforma d’origine anche in Italia. Tuttavia ad oggi tutto ciò rimane una mera dichiarazione di intenti senza reali attuazioni pratiche.

Per i veri affezionati delle vicende di House of Cards le buone notizie non finiscono mai poichè proprio in questi giorni è stata confermata la realizzazione della quinta stagione, vedi qui maggiori informazioni.

 

Fonti: Ansa, Wired, Wired, SkyAtlantic www.fu2016.com