GOTHAM, LE ORIGINI DI BATMAN

La serie tv che consiglio oggi è Gotham.

Gotham_(serie_televisiva)

La prima stagione è andata in onda in onda dal 22 Settembre 2014, mentre la seconda ( non ancora finita)  è disponibile dal 21 Settembre 2015 su FOX (così come la prima) in America.In Italia invece è disponibile sul canale a pagamento Premium action, Italia 1 e anche su Netflix.

La serie, ideata da Bruno Heller, affronta le tematiche dell’universo di Batman, raccontando le vicende prima della nascita dell’uomo pipistrello, quando ancora Bruce Wayne era un ragazzino, ignaro di quello che sarebbe diventato. Allo stesso modo si potranno vedere la origini di alcuni villains, come Pinguino, Poison Ivy, l’Enigmista, Catwoman. Joker??? e tanti altri, con l’aggiunta ovviamente di personaggi inediti.

La trama principale di Gotham segue le vicissitudini del detective James Gordon (interpretato da Benjamin McKenzie, famoso per il ruolo di ryan in The  O.C.) il quale trasferitosi a Gotham si ritrova subito a dover fare i conti con le indagini che riguardano l’omicidio di Thomas e Martha Wayne.

Rispetto alle serie consigliare fino ad ora questa è la meno “seria” e quella che potrebbe essere soggetta a più critiche, però penso sia interessante guardarla per diverse ragioni. La prima è che racconta una storia inedita, siamo abituati a passare dalla morte dei genitori di Bruce alla nascita di Batman, senza sapere cos’è successo in mezzo. Ebbene Gotham ci perette per una volta di vedere l’universo di Batman da un’altra prospettiva.

La seconda è che si scoprono  le origini dei villains, di come sono diventati tali, di cosa gli ha spinti a diventare dei cattivi, costruendo per ognuno, o almeno per i principali, una storia per raccontarli ed entrare nel loro mondo.

La terza è la scelta del cast, con attori che riescono ad interpretare magistralmente i loro ruoli, da Robin Lord Taylor nei panni del Pinguino a Cory Michael Smith nei panni di Edward Nygma.

La quarta infine (anche se si potrebbero trovare ulteriori motivazioni) è che semplicemente si parla di Gotham, una città dai mille volti, forse uno dei luoghi più affascinanti di tutto l’universo dei supereroi.

E’ una serie non impegnativa che però riesce ad appassionare, soprattutto nella seconda stagione. La prima è stata soggetta a più critiche, rischiando di perdere fan, ma la seconda, invece, ha tutto un altro registro, riuscendo a trasformare una serie discreta (per me comunque appassionante) in un’ottima serie, con molti più sviluppi nella trama. Se siete quindi fra coloro che hanno abbandonato Gotham dopo le prime puntate allora consiglio di dare un’altra possibilità a questa serie Tv.

Nonostante alcuni alti a bassi la serie ha ricevuto comunque numerose nomination e premi:

  • 2014 – Critics’ Choice Television Award:
  • Nuove serie TV più promettenti

 

  • 2014 – Television Critics Association:
  • Most Promising Fall Series

 

  • 2014 – TV Guide Awards:
  • Candidatura per la miglior nuova serie

 

  • 2015 – American Society of Cinematographers
  • Candidatura per il miglior episodio di una serie regolare a Christopher Norr per l’episodio Lo Spirito del Capro
  • Candidatura per il miglior film per televisione, miniserie o pilota a David Stockton per l’episodio Le regole di Gotham

 

  • 2015 – Art Directors Guild:
  • Candidatura per il miglior episodio della durata di un’ora in single-camera per una serie televisiva fantasy a Doug Kraner per gli episodi Le regole di Gotham, Selina Kyle e Arkham

 

  • 2015 – Gracie Awards:
  • Miglior serie televisiva drammatica

 

  • 2015 – Kids’ Choice Awards:
  • Candidatura per la miglior serie televisiva per famiglie

 

  • 2015 – Motion Picture Sound Editors:
  • Candidatura per la miglior composizione musicale per un corto televisivo a Ashley Revell per l’episodio Lovecraft

 

  • 2015 – NAACP Image Award:
  • Candidatura per la miglior attrice non protagonista in una serie drammatica aJada Pinkett Smith

 

  • 2015 – People’s Choice Awards:
  • Candidatura per la miglior nuova serie televisiva drammatica
  • Candidatura per il miglior attore in una nuova serie televisiva a Benjamin McKenzie
  • Candidatura per la miglior attrice in una nuova serie televisiva a Jada Pinkett Smith

 

  • 2015 – Premio Emmy:
  • Candidatura per i migliori costumi per una serie, miniserie o film contemporanea a Lisa Padovani
  • Candidatura per i migliori effetti speciali e visivi di supporto
  • Candidatura per la miglior scenografia per una serie contemporanea o fantasy a Doug Kraner, Laura Ballinger Gardner e Regina Grave

 

  • 2015 – Saturn Award:
  • Candidatura per il miglior adattamento di un supereroe in una serie televisiva
  • Candidatura per la miglior prestazione di una giovane attrice in una serie televisiva a Camren Bicondova

Trailer:

Fonti: wiredkatawebdcleaguerstvserial