Matteo Locatelli si laurea

Riapriamo il blog in modo super temporaneo solo per congratularci con Matteo Locatelli (in arte “pezzo di legno”) per essere riuscito a raggiungere il traguardo della laurea.

11856256_1130000800361924_1800757027980749456_o

Prima di tutto, come si può vedere dalla foto, Matteo è un ragazzo serio e coraggioso, non teme, infatti, i topi giganti e la leptospirosi. Ma il ragazzo che tutti noi amiamo non è solo questo, lui ha delle “qualità” uniche che lo porteranno, sicuramente, a raggiungere gli obiettivi più alti che l’uomo possa ambire.

 

Matteo sa sempre trovare soluzioni per gratificare gli altri, come quando è rimasto chiuso in bagno. In quel caso ha prontamente chiamato aiuto nonostante ci fosse la possibilità di utilizzare la maniglia caduta a terra. Quel giorno Matteo ha dato uno scopo al bidello dell’università, dimostrando la sua bontà d’animo. Se non è questa la definizione di altruismo io posso anche chiudere questo blog.

Come detto prima, Matteo è coraggioso, molto coraggioso, non ha, infatti, avuto paura di toccare il sedere di una professoressa durante una lezione. Questo è un gesto che andrebbe tramandato da generazione a generazione perché raramente si possono udire gesta di tale portata.

Matteo ha anche doti oratorie, in ogni caso sa sempre improvvisare discorsi anche molto complessi. Non si incarta mai e riesce a trovare sempre la parola e il sinonimo giusto. Mai una presentazione lo ha fermato o messo in difficoltà e proprio per questo motivo non ha mai sentito il bisogno di prepararsi adeguatamente. Questa è una vera dote che gli permette di risparmiare un sacco di tempo che può così trascorrere insieme alla sua amata.

Ma non solo, Matteo è un mago di Photoshop, lo usa per ogni cosa, anche per prepararsi un caffè. Non importa se esistono altri strumenti più adatti, lui è tenace e utilizza solo Photoshop, dimostrando inventiva e coerenza. Proprio a questa sua bravura si collegano le sue manie sull’impaginazione e la creazione della regola dei 22 pixel ( o forse 21 o 23, non importa, l’importante è che Matteo sa quello che fa) che lo ha accompagnato in interi progetti.

Matteo è anche un incallito estimatore della sua mamma, la decanta ogni volta che ne ha la possibilità esaltandone le qualità, come quella di vestirlo la mattina, di preparagli super pranzi e di correggergli le relazioni prima di consegnarle. Questa è una delle caratteristiche di Matteo che più lo rendono umano.

Potremmo elencare infinite qualità di Matteo, come quella di saper scremare i risultati che propone Google quando si fa una ricerca, quella di saper giocare a Fifa a qualsiasi ora, le sue abilità con l’inglese, la sua voglia di lavorare, il suo innato talento come maestro di Magic o quella di essere uno dei calciatori più forti che io abbia mai visto, ma nessuna parola potrebbe mai quantificare la grandezza di Matteo.

Quindi, Matteo, a nome di tutto il mondo non posso far altro che dirti bravo e complimenti per il traguardo raggiunto.

28164662_1963399173688745_7574927378310720454_o

P.S. Non ho voluto aggiungere la sua abilità nella fotografia perché avrebbe rischiato di sfigurare di fronte alle sue altre vere doti.