NETFLIX METTE IN CATALOGO LA PRIMA SERIE ITALIANA

Tra le critiche principali mosse a Netflix ai tempi (ormai remoti) del suo approdo in Italia c’era la mancanza di serie tv italiane. Come riportato in questo articolo di Panorama, Joris Eversm precisa: “Le nostre selezioni a livello locale non sono comunque standard: stiamo cercando di capire cosa vogliono gli italiani, cosa guardano in tv, quali sono i dvd che noleggiano, in parola povere quali sono i loro gusti”.

CcIn1KlUUAEALGJ

Netflix pare essersi guardato attorno a sufficienza negli ultimi quattro mesi ed ora si prepara al grande salto. A partire da oggi, venerdì 26 febbraio, per la prima volta, una serie nostrana sbarcherà nel catalogo di Netflix Italia. La serie tv in questione è Boris, una fiction da 42 episodi da 25 minuti l’uno, distribuiti in tre stagioni (qui la recensione di Aldo Grasso per il Corriere). Boris è stata prodotta dal 2007 al 2010 per Fox e trasmessa dapprima su Sky ed in seguito in chiaro su Cielo e Rai3. Come riportato nel seguente articolo di Wired.it, Boris è disponibile sul portale di Netflix dalla mezzanotte di oggi. La scelta di Boris fra le tante serie disponibili appare tutto fuorché scontata, essa è infatti un prodotto molto apprezzato dalla critica ma non amatissimo dal pubblico, vicino al gusto internazionale più che a quello nostrano e con un contenuto ed una realizzazione non convenzionali, tanto da avere come sottotitolo La fuori serie italiana. 

Oggi è dunque un giorno importante per il dipartimento italiano dell’azienda californiana. Un primo test per strutturare l’integrazione di contenuti internazionali e territoriali in un catalogo definito e coerente, per saggiare il gradimento degli italiani verso prodotti non solo americani e per vedere se qualcuno fruirà tramite Netflix di contenuti già ampiamente disponibili altrove.

1456419182_Il-cast-della-serie-tv-Boris_galleryzoom

Fonti: PanoramaCorriere della SeraWired.it