POPCORN TIME E’ TORNATO ONLINE

Per chi non lo sapesse Popcorn time è un servizio per lo streaming video, che permette di guardare gratuitamente film e serie tv. Il servizio, essendo illegale a causa dei diritti d’autore, è stato chiuso dai suoi sviluppatori nel 2014.

popcorn-time

In questi giorni è, invece, tornato attivo con un nuovo nome, Popcorn time online, basato su torrents time, un plugin che una volta scaricato da la possibilità di usufruire del servizio tramite browser, senza quindi dover scaricare nessuna applicazione (cosa invece richiesta nella versione precedente).

La rinascita potrebbe però non essere una buona notizia per i servizi legali di streaming on demand presenti in italia ( Infinity, Sky online, Netflix…) in quanto Popcorn time offre centinaia di fil e serie tv in alta qualità, con la possibilità di inserire sottotitoli, in modo semplice e soprattutto gratuito. Non a caso è stato spesso denominato come “il Netflix illegale”. Il servizio è ad oggi disponibile per tutti i principali browser ad esclusione di Safari, anche se la compatibilità con quest’ultimo non tarderà ad arrivare.

Per gli sviluppatori questa potrebbe essere la versione definitiva, ma sicuramente cominceranno nuove pressioni per far chiudere nuovamente il servizio a causa del diritto d’autore che accompagna i contenuti condivisi. Non è azzardato pensare quindi che non sarà né la prima né l’ultima volta che si sentirà parlare della rinascita di popcorn time, anche se questa volta i progettisti hanno messo le mani avanti. Il codice dell’app è stato infatti reso open source, così da permettere a qualsiasi persona un po’ esperta di programmazione di replicare il servizio a piacimento su altri siti. In questo modo un’eventuale chiusura del sito non potrebbe comunque fermare il servizio.

Questa rinascita potrebbe portare notizie positive da più fronti. Oltre ad avere nuovamente un ottimo servizio per uno streaming gratuito è possibile che Netflix o altri servizi a pagamento si attivino per concorrere a popcorn time online attraverso offerte commerciali o nuovi contenuti.

Fonti: wiredhwupgrade, smartworldlastampa